Stampa 3D e automobili, la sfida del futuro!

Automotive stampa 3D

Stampa 3D e automobili? Non è un segreto che, Bmw, Audi, Toyota, e molte altre case automobilistiche stiano sviluppando nuovi prototipi, seguendo la linea della nuova rivoluzione tecnologica che trova il suo fondamento nella manifattura additiva.

Questo approccio innovativo sta guadagnando terreno in qualsiasi campo tecnologico. Progressivamente, sta coinvolgendo anche settori in cui aveva trovato minore spazio, come quello biomedicale, dove sentiamo molto parlare di trattamenti medici che utilizzano tecnologie di stampa 3D.

Scopri le soluzioni 3DNextech applicate al settore automotive

stampa 3D e automobili: dai makers alle multinazionali

Inizialmente relegata agli ambiti amatoriali dei “makers” e dei FabLab, la stampa 3D veniva impiegata per realizzare modellini in scala e oggetti di design di uso quotidiano. Oggi invece sta rivoluzionando il modo di pensare, di progettare e di realizzare molti dei componenti delle automobili, dal motore agli allestimenti interni.

Grazie alle innovative tecnologie delle nuovi stampanti 3D, sempre più performanti e veloci, assistiamo ad una rivoluzione nel modo di progettare le parti meccaniche, fino ad arrivare alla realizzazione di modelli funzionanti di interi motori a combustione interna, alberi a camme, turbine ed iniettori, unendo di fatto stampa 3D e automobili.

Parallelamente all’aspetto tecnico/ingegneristico, prende piede un rinnovamento radicale dell’idea di automobile. Con questa nuova concezione, il progresso non si ferma all’interno del cofano, ma si sposta lungo tutti gli altri componenti.

Ma cosa succede quando si svegliano i giganti delle case automobilistiche?

La stampa 3D secondo Toyota: uBox

Sicuramente non passerà alla storia per la sua resa estetica, forse troppo futuristica e spigolosa, ma la uBox racchiude al suo interno molte novità nella progettazione, che è altamente personalizzabile, e nella fabbricazione, che è in gran parte basata sulla stampa 3D.

La peculiarità di questo progetto è la totale customizzazione degli interni, che risultano essere completamente riconfigurabili e riprogettabili dagli utenti stessi.

I sedili possono essere rimossi o composti liberamente in diverse combinazioni (così da acquistare spazio) o addirittura configurare un vero e proprio “ufficio mobile”.

 

A tal proposito gli ingegneri Toyota hanno anche pensato ad un software e ad un’App per smartphone, creata per divulgare e condividere nuove idee di design con gli altri utilizzatori.

Definita “l’automobile per i Millenials” ovvero la generazione nata negli anni duemila, la uBox è il risultato del programma di collaborazione “Deep Orange” tra gli ingegneri della Toyota Motor North America ed i ricercatori della Clemson University’s International Center for Automotive Research (CU-ICAR).

NextGen Spaceframe: stampa 3D e automobili iper-tecnologiche.

Sicuramente quello della vettura proposta da EDAG Engineering, con la collaborazione di Laser Zentrum Nord e l’italiana BLM Group, è tutto un altro impatto estetico.

Evoluzione della precedente EDAG Light Cocoon, l’automobile sportiva metà tedesca e metà italiana è un vero gioiello di ingegneria.

Il  telaio può essere riprogettato appositamente per assecondare le richieste del cliente, con grande adattabilità e flessibilità. Per ottenere questo risultato è stato necessario utilizzare tecnologie all’avanguardia:

  •  Il taglio e la modulazione delle lunghezze dei profili è stato compiuto mediante tecniche di laser cutting 2D e 3D

  • Gli accoppiamenti dei profilati sono stati realizzati con particolari tecniche di manifattura additiva, che hanno reso possibile  connettere agilmente le varie parti del telaio.

Il risultato è un’automobile molto performante, con un design meccanico ottimizzato ed alleggerito da ogni materiale in eccesso, con telaio e componenti che hanno la possibilità di essere realizzati su misura ed in loco, accorciando anche i tempi di fabbricazione.

La combinazione di tutte queste tecnologie in un’unica vettura, potrebbe rendere la NextGen Spaceframe una finestra sul futuro capace di unire tecnologie di stampa 3D e automobili.

Scopri le soluzioni 3DNextech applicate al settore automotive

Fonte:

http://3dprintingindustry.com/2016/04/13/toyota-unveils-ubox-concept-with-custom-3d-printed-interior/
http://www.3ders.org/articles/20160412-does-the-3d-printed-nextgen-spaceframe-represent-the-future-of-automobile-design.html

Leave a comment